mercoledì 27 giugno 2012

Venezia signora elegante e spiritosa

[di Cristina Sestilli]

Ripensando all’intera esperienza veneziana, all’organizzazione, alla preparazione e a tutto ciò che ruota intorno sono rimasta folgorata da un elemento ricorrente, fondamentale.
Questo elemento è Donna.

La prima è la poetessa a cui ci siamo ispirate Wisława Szymborska, poi continuando ci siamo noi 10 illustratrici, l’Art Night pensata e organizzata da donne, in primis la Dottoressa Silvia Burini, la Dottoressa Angela Bianco, la Biblioteca le Zattere gestita da Debora Ferro direttrice e Barbara Bolgan, impiegata e addetta all'organizzazione di eventi  della BSD e poi la lettura magistrale delle poesie di Wislawa da parte di Ottavia Piccolo.

È  rincuorante sottolineare il fatto che ci siano donne volitive, laboriose e perché no anche belle che lavorano con dedizione e passione, e che hanno supportato il nostro progetto con entusiasmo.

Anche Venezia è donna! Una signora elegante e spiritosa che sorprende sempre ogni volta che si ritorna a trovarla che lascia senza fiato, percorrendo i vicoli, le calle con i suoi palazzi suontuosi.


Particolare di Venezia

Ogni pianificazione che si rispetti deve mettere in conto le situazioni avverse, la loro funzione è di  stravolgere più e più volte la tabella organizzativa, ciliegina sulla torta uno sciopero ferroviario e una forte perturbazione atmosferica... Ma nulla ferma le ragazze di Wislawa!

Grazie ad una delle situazioni avverse mi sono ritrovata ad allestire da sola, non ho avuto difficoltà a trovare la Biblioteca le Zattere, affacciata sul canale della Giudecca, grazie ai  volantini Nie Wiem affissi all’entrata: uno splendido spazio,  per studiare e leggere anche fino alla mezzanotte.
L’accoglienza della direttrice  Debora Ferro e  di Barbara Bolgan è stata sincera e affettuosa, e mentre predisponevo le illustrazioni  – lo confesso, con un pizzico di vanità –   mi sono accorta della curiosità che la nostra collettiva suscitava fra i passantii quali si affacciavano interessati nella stanza messa a nostra disposizione.


Canale della Giudecca
Ingresso Biblioteca Universitaria Le Zattere

Particolare della Biblioteca

Allestire da sola non è stato facile, ci si accolla la responsabilità di fare tutto e bene nell’interesse del gruppo.
Anche in questo Barbara Bolgan mi è stata di aiuto l’ho tempestata di domande: "come ti sembra?" 
"E se sposto questa cosa più in là che dici  è meglio?"
Finito la messa in opera, stanca, mi sono diretta verso la camera dell’ostello aspettando l’indomani l’arrivo di Alice, Estella, Serena e Rossana.


Fase misurazioni


Allestimento


Allestimento


Ci siamo quasi

Ingresso alla mostra

Finalmente è arrivato il gran giorno della notte dell'arte veneziana!


Eccoci  orgogliose ed emozionate

Suggestivo ed incantevole l'evento alla sede centrale nel cortile della Università Cà Foscari, dove
Ottavia Piccolo ha letto 10 poesie della poetessa polacca Wislawa Szymborska,  accompagnata dalle installazioni luminose  di Marco Nereo Rotelli e dalla musica di Milena Angele.
Abbiamo potuto salutare e rincontrare il direttore dell'Istituto Polacco di Roma  Jaroslaw Mikolajewski che ringraziamo per averci segnalato questo importante evento fondamentale per la carriera di un'artista.



Ottavia Piccolo legge Wislawa



Altre donne ci stanno aspettando prossima tappa Macerata con Eleonora Sarti Presidente Fabbrica delle Favole e Alessandra Sconosciuto curatrice progetto Ars In Fabula.
 
   

4 commenti:

  1. Che bello che sarete qui! un abbraccio e in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  2. Francè Grazie già fatto la prossima è Macerata!

    RispondiElimina
  3. Sarà un gran piacere avervi qui, a molto presto.

    Eleonora

    RispondiElimina